Home

Chi è online

 4 visitatori online
PRIMA PAGINA - Anno XVI N. 361 - 24 maggio 2012
“Sette colpi al portone del Castello di Siliqua” e intervista all’autore Nicola Morea PDF Stampa E-mail
Scritto da Maria Lucia Meloni   
Giovedì 24 Maggio 2012 00:00

“Mi accostai al batacchio, lo afferrai con trepidazione e ripetutamente, con cadenza solenne, colpii la robusta piastra, sette colpi… Sette colpi, lentamente uno dietro l’altro, con mano ferma, senza esitazione”. Si trattava di una sorta di codice di riconoscimento mediante il quale, battendo con quella specifica cadenza il pesante battiporta sulla piastra di bronzo del portone del castello, il messo inviato da Gherardo, fratello del Conte Ugolino della Gherardesca, venne ammesso senza adempiere all’ordinaria prassi di riconoscimento nel Castello di Siliqua, oggi noto anche come Castello di Acquafredda. Qui Ugolino risiedeva quando si recava in Sardegna per controllare e badare ai suoi possedimenti a sud-ovest dell’Isola nonché ai Feudi a lui assegnati dall’amministrazione della città di Pisa. Questo accadeva sette secoli fa…“Sette colpi al portone del Castello di Siliqua – storie di complotti e tradimenti” (Ed. Scuola Sarda Editrice, Carta d’Imbarco, 2011) è l’ultimo libro di Nicola Morea, un romanzo e in particolare la prima opera ambientata in Sardegna.

Ultimo aggiornamento Giovedì 24 Maggio 2012 13:28
Leggi tutto...
 
Primavera: arrivano le allergie ai pollini! PDF Stampa E-mail
Scritto da Maria Lucia Meloni   
Martedì 24 Aprile 2012 00:00

Arriva la primavera e per tante persone inizia un “incubo” costituito da starnuti, fazzolettini sempre a portata di mano, tosse, disturbi alle alte vie respiratorie, congiuntiviti: ecco le allergie ai pollini! E così, in una stagione come la primavera, in cui si torna a frequentare maggiormente gli spazi aperti, per molti è l’inizio di una serie di fastidiosi sintomi allergici. Si calcola infatti che circa il 10-20 per cento della popolazione sia allergico ai pollini. Sintomi che possono riguardare principalmente gli occhi (prurito, lacrimazione, congiuntivite), il naso (starnuti, rinorrea, ostruzione) ma anche i bronchi (tosse, affanno, sibili, asma). Raramente assistiamo a sintomatologie che interessano la cute e il sistema gastroenterico.

Ultimo aggiornamento Giovedì 26 Aprile 2012 18:55
Leggi tutto...
 
DOP, IGP… non solo sigle! PDF Stampa E-mail
Scritto da Maria Lucia Meloni   
Domenica 18 Marzo 2012 00:00

DOP, IGP... non sono solo sigle, ma racchiudono un mondo fatto di autentiche e genuine espressioni di un determinato territorio relativamente all’aspetto agro pastorale  e in genere alimentare. Un mix di relazioni economico commerciali, valorizzazione di un patrimonio culturale, sociale, storico, in pratica la sintesi perfetta e più autentica che identifica le genti e le loro terre. Parlare di indicazioni geografiche, siano esse DOP e IGP significa parlare quindi delle risorse di un  territorio a 360°… In Sardegna agnello, pecorino sardo e romano, fiore sardo, zafferano, olio extravergine, carciofo spinoso sono i rappresentanti di questi indici di peculiarità qualitative e storico-culturali!

Ultimo aggiornamento Domenica 18 Marzo 2012 13:18
Leggi tutto...
 
“Roba da Matti”: il disagio mentale nell’ultimo film di Pitzianti PDF Stampa E-mail
Scritto da Maria Lucia Meloni   
Domenica 18 Marzo 2012 00:00

Un regista cagliaritano, Enrico Pitzianti; una storia vera che si svolge a Quartu Sant’Elena; un tema delicato e difficile da vivere ma anche da rappresentare quello del disturbo mentale; un film “Roba da matti” che è in programmazione dal 16 marzo nei cinema di tutta la Sardegna, e che verrà poi esportato anche nella penisola ad aprile… Insomma ci sono tutti i presupposti per parlare di questo lavoro inaspettato, bello, straordinariamente diverso ed emotivamente importante.

Ultimo aggiornamento Domenica 18 Marzo 2012 13:19
Leggi tutto...
 
Pasqua… ricordando “su nenniri”, “le pardulas” e ”s’angulla”! PDF Stampa E-mail
Scritto da Maria Lucia Meloni   
Lunedì 02 Aprile 2012 00:00

Ci piace disquisire di elementi alternativi alle solite trattazioni relative a festività come quella pasquale che ci si appresta a vivere. Si è già trattato in questa sede l’argomento riguardante le tradizioni legate alla Settimana Santa  in Sardegna, ricche di fascino e sempre assolutamente attuali nel tempo… Ma esistono anche ricordi di antichi riti pagani (sempre correlati alla Pasqua) come nel caso de “su nenniri” ma anche particolari dolci (“pardulas”)  e tipi caratteristici di pane “su coccoi cun s’ou” (con l’uovo intero all’interno). “Pasca Manna”: è detta così in campidanese la Pasqua  di Resurrezione, ossia Pasqua Grande, di maggiore importanza per le antiche popolazioni dell’Isola rispetto alla “Paschixedda” (Pasqua Piccola) ossia il Natale, che veniva considerato un avvenimento religioso-culturale di valore  leggermente ridimensionato rispetto alla festività primaverile per eccellenza.

Ultimo aggiornamento Sabato 07 Aprile 2012 08:57
Leggi tutto...
 
Renaixer: rinascita, rock, passione! PDF Stampa E-mail
Scritto da Maria Lucia Meloni   
Domenica 18 Marzo 2012 00:00

Sala prove e registrazione, quattro giovani ricchi di talento e affiatamento, tanta voglia di fare musica. Ecco alcuni degli ingredienti che miscelati tra loro costituiscono i Renaixer gruppo rock che si evolve, crea musica. Siamo a Selargius presso il Renaixer Studio, dove i ragazzi si incontrano per estrinsecare la propria passione e suonare: sarà un’intervista a più  voci, ricca di spunti originali nella quale conosceremo meglio Marco Corda, Simone Denotti, Matteo Gallus, Stiv, la loro musica, le loro idee e il loro studio dove provano e registrano.

Ultimo aggiornamento Domenica 18 Marzo 2012 12:42
Leggi tutto...
 
“Faida”: romanzo di Giorgia Spano e intervista all’autrice PDF Stampa E-mail
Scritto da Maria Lucia Meloni   
Domenica 18 Marzo 2012 00:00

Amore, inganno, sangue. E’ il sottotitolo di “Faida” (Aipsa Edizioni, Altrestorie, 2011) romanzo di Giorgia Spano; questi tre aggettivi, assieme al titolo dello stesso libro, chiariscono immediatamente quali sono i temi principali, i pilastri sui quali si basa la storia. Intreccio di situazioni ed emozioni  che l’autrice fa vivere in maniera eccellente, catturando il lettore a partire dal bellissimo prologo sino alla pagina finale, all’ultima parola del suo lavoro. Storia d’amore, un amore grande, infinito ed eterno. Ecco una frase tratta dal libro: "In quel momento fu chiaro ad entrambi che sarebbero stati legati per sempre, e che la magia liberata dall’incontro dei loro sguardi sarebbe sopravvissuta in eterno". Inganni e tresche. Violenza e dolore. Sangue e vendetta.  

Ultimo aggiornamento Martedì 20 Marzo 2012 12:55
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 27